sabato 11 febbraio 2017

Strategie per un mondo migliore

  Verità, Giustizia e legge della cedevolezza

È da più di 15 anni che divulgo attraverso convegni e i miei libri, tante Verità sull'attuale sistema monetario che ci ha lasciato in eredità il grande Prof. Auriti. Per quanto mi riguarda sono un convinto sostenitore di tutti i suoi insegnamenti, e non solo monetari.

A tutto questo ho sempre abbinato il mio punto di vista e tutto il resto della mia formazione culturale che proviene da altre fonti.

Naturalmente, oggi, abbiamo anche altri economisti che sono contro questo attuale sistema monetario, ma hanno un approccio meno contrapposto rispetto alla dirompente  lotta portata avanti da Auriti  contro  gli usurai, pertanto molti di loro non hanno ancora consapevolizzato le Verità espresse dal professore. Ma per lottare contro le enormi forze del male messe in campo, è necessario lavorare tutti insieme sui punti di unione e non sulle nostre divisioni, con l'unico presupposto della buona fede tra gli interlocutori,  senza ergersi su inutili piedistalli che servono solo ad indispettire e ad alimentare le numerose divisioni.  Qui la lotta è mortale, bisogna raggruppare tutte le forze messe in campo e unire lo spirito di tutti popoli per combattere lo strapotere plutocratico e usuraio asservito alle forze del male.


Auriti era almeno 200 anni in avanti con il suo pensiero, bella la sua profetica frase quando diceva, "Siamo destinati a vincere perché questa battaglia porta con sé la forza della Verità" . I banchieri usurai internazionali ci hanno impiegato più di 300 anni per arrivare a questo punto  asservendo tutti i popoli del mondo alla loro moneta debito, utilizzando appunto il debito come nuova forma di schiavitù globalizzata.
Noi non possiamo pretendere di riprenderci tutto da un giorno all'altro. Purtroppo la società è intrisa fino alle sue radici dal pensiero economico monetario pubblicizzato dai banchieri, e non solo in ambito monetario, ma anche con lo stravolgimento dei valori tradizionali, sostituiti con quelli affini al turbo-capitalismo neoliberista.

Quindi, dobbiamo cercare di sfruttare tutte le crepe che si stanno generando nel sistema culturale imposto da loro, per fare breccia e far espandere le Verità espresse dai concetti auritiani e dalla nostra cultura millenaria che affonda le sue radici nella filosofia greca, sul diritto romano e in 2000 anni di valori Cristiani. Bisogna "destrutturare" la cultura dominante, evidenziando anche quei messaggi che arrivano da persone che non sono completamente allineate al nostro pensiero , ma che in alcuni momenti hanno espresso concetti a noi funzionali al raggiungimento del nostro obbiettivo comune, cioè quello di  sconfiggere gli usurai asserviti alle forze del male. 

Tale atteggiamento naturalmente decade se siamo certi della cattiva fede del nostro interlocutore. Ma stiamo attenti, a voler  vedere sempre il male in tutto e in tutti, perché ricordiamoci che, quello che vediamo negli altri è sempre lo specchio di ciò che siamo e abbiamo noi dentro. Se vediamo sempre e solo il male in tutto ciò che ci circonda,  vorrà dire che anche noi siamo avvolti da esso.
Il male è solo assenza di luce, ma basta una sola candela  per   illuminare una grande stanza buia.  Il male non lo si può sconfiggere con il male, bisogna affrontarlo  con la giusta positività, con la sete di giustizia, con la forza della Verità e  con una indomita costanza che ci sproni continuamente fino al raggiungimento del nostro obbiettivo.   

Bisogna usare le giuste strategie, sfruttare soprattutto la forza dell'avversario per convogliarla  a nostro favore, questa si chiama legge della cedevolezza.
Un abbraccio a tutti 
                                                                                 Cosimo Massaro

Pubblicato sul quotidiano online
http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/12/l-intervento-attualizzare-la-lezione-del-professor-giacinto-auriti-per-sconfiggere-la-schiavitu-del-popolo-asservito-alla-moneta-debito/

4 commenti:

  1. Caro Cosimo, premesso che stimo ed apprezzo il tuo lavoro, il tuo spirito, le tue parole ed i tuoi riferimenti, che sono anche i miei, devo però dirti che non ho la tua stessa fiducia che si possa operare il "grande cambiamento" in modo incruento. In questi oltre tre secoli i massoni hanno fatto in modo che i popoli si confrontassero in sanguinosi conflitti che hanno portato alla morte violenta o per fame, malattie, sete centinaia di milioni di persone. Non solo, hanno pervertito la mentalità di tanti, spostando il credo dal Dio Trino al dio quattrino e quei pochi che avvisavano dell'inganno globale sono stati eliminati violentemente od in altro modo emarginati (penso a Lincoln, Kennedy, Gandhi, Mattei, la lista non finisce più). Non sono fiducioso che noi popolo si riesca a riprendere la nostra sovranità senza un'azione forte, del resto anche Jefferson disse che "l'albero della libertà, di tanto in tanto, va innaffiato col sangue dei tiranni e dei patrioti". Un abbraccio da Focus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Caro Alex grazie di cuore per l'apprezzamento del mio lavoro. So benissimo che molti dei miei riferimenti sono anche i tuoi. Il mio articolo in questo caso non sottolinea le modalità del raggiungimento dello scopo finale ma mi sono soffermato sulla necessità di unire tutte le forze sovraniste messe in campo che hanno compreso che la lotta oggi più che mai si deve combattere tra élite plutocratica mondiale e i popoli. Sicuramente auspico una rivoluzione fatta a tavolino e consapevole, come diceva lo stesso Auriti, ma se così non sarà allora andrà bene anche la soluzione più dura. Ma dovrà essere fatta sempre con un popolo preparato e consapevole altrimenti nel vuoto di potere prenderanno sempre le redini gli stessi usurocrati e questo non possiamo permettercelo. Un abbraccio

      Elimina
  2. Ciao Signore/Signora,

    Io sono il Signore Alamo Septiem Manuel di spagna padre di famiglia, io sono è la ricerca di prestito di denaro per il passato parecchi mesi sono stato 6 volte vitimes truffa, con la necessità di istituti di credito che mi hanno detto che runé , ho fatto un tentativo di suicidio a causa di loro . Perché ho avuto debiti e bollette da pagare . Ho pensato che era finita per me non ho più il senso del vivere.

    Ma per fortuna, ho visto alcune testimonianze di molte persone sul CREDITO LOCALE , questo è come l'ho contattato per ottenere il mio prestito di 15.000 euro per estinguere i miei debiti e realizzare il mio progetto . È con CREDITO LOCALE di vita, il mio mouse è nuovo, si tratta di un servizio composto di uomini e donne cuore semplice e molto completo . Attenzione, dei pretori provenienti da Africa, perché ci sono in realtà persone dei pretori, nei nostri paesi, qui in europa.

    Se avete bisogno di finanziamento ; un prestito di denaro o di qualsiasi progetto per ottenere questo SERVIZIO LOCALE vi aiuteranno a realizzare e sostenere finanziariamente in alcun modo. Contactto : offertafinanzaprestito@gmail.com

    Grazie

    RispondiElimina